iPhone SE vs. iPhone 8

iPhone SE vs. iPhone 8

Leggi la nostra guida ad iPhone SE vs. iPhone 8. L’iPhone SE sta facendo un gran polverone, 4 anni dopo essere stato messo sul mercato per la prima volta (e ora è noto col nome di iPhone SE di prima generazione). In questo caso parliamo dell’ultimo modello di Apple che ha fatto la sua comparsa di recente, creando confusione e hype tra gli amanti dell’iPhone, gli appassionati di tecnologia e, fondamentalmente, un po’ tutti quanti.   

Dopo il lancio di iPhone SE 2020, il 15 aprile 2020 Apple ha interrotto la produzione di iPhone 8 (e di iPhone 8 Plus). Mentre il nuovo modello è un’alternativa al telefono compatto e a basso costo, l’iPhone 8 continuerà a essere disponibile sul mercato dell’usato facendo quindi un favore all’ambiente. Il prezzo del 64 GB è molto inferiore ai prezzi di partenza annunciati per l’iPhone SE da 64 GB, ovvero 399 Euro (Stati Uniti) e 499 Euro (fuori dagli Stati Uniti).

Definito da molti come un “aggiornamento di iPhone 8”, il nuovo telefono iPhone SE di seconda generazione sembra avere l’aspetto ben noto dell’iPhone 8 e diverse specifiche simili, almeno a prima vista.

Se non riesci a orientarti, seguici mentre esponiamo le somiglianze e le differenze tra l’iPhone 8 di vecchia generazione (un gioiellino) e il nuovo arrivato iPhone SE 2020.

iPhone SE vs. iPhone 8

Dimensioni: iPhone SE vs iPhone 8

L’SE originale venne realizzato on 123,7 mm di altezza (4,87 pollici), e quella era la sua caratteristica esterna più importante (era piuttosto piccolo). Era un telefono su scala più piccola che raccolse le simpatie di molti, perché “più grande è, meglio è” non è una considerazione che possa andare´bene a tutti. Elementi come le mani piccole e la preferenza per abiti/accessori con tasche minuscole richiedevano telefoni di dimensioni compatte come, appunto, SE 2016.

Era probabile che il suo successore avrebbe ereditato questo aspetto, ma il nuovo iPhone SE non ha seguito l’obiettivo di un fattore di forma più piccolo.

Ha invece aggiunto qualcosa, sia alla dimensione che al peso, per avvicinarsi ai moderni fattori di forma, e condivide queste caratteristiche con il suo “gemello” iPhone 8. Ecco l’analisi dettagliata:

– Dimensioni iPhone SE 2020: 138,4 x 67,3 x 7,3 mm (5,45 x 2,65 x 0,29 pollici); Peso: 148 grammi (5,22 once)

– Dimensioni iPhone 8: 138,4 x 67,3 x 7,3 mm (5,45 x 2,65 x 0,29 pollici); Peso: 148 grammi (5,22 once)

-Dimensioni iPhone SE 2016: 123,8 x 58,6 x 7,6 mm (4,87 x 2,31 x 0,30 pollici); Peso: 113 grammi (3,99 once)

Sia SE che iPhone 8 mostrano un aumento delle dimensioni rispetto al modello originale del 2016, ma sono ancora notevolmente piccoli rispetto alla serie iPhone 11.

La somiglianza non finisce qui. Passiamo al display.

Display: Retina HD

Il design dell’iPhone SE si può semplicemente descrivere come il nuovo vecchio. È praticamente identico al modello iPhone 8 che ha ormai quasi tre anni, che a sua volta è abbastanza simile ai precedenti modelli 7 e 6s. In effetti, dal punto di vista del design è una sfida trovare una qualsiasi differenza degna di nota tra i modelli citati.

I fan del vecchio design dell’iPhone possono notare una leggera variazione nella posizione del logo sul retro.

L’iPhone SE utilizza le stesse lamine Gorilla Glass e la cornice in alluminio che aveva l’iPhone 8 nel 2017.

Riportandoci a quell’atmosfera retrò, iPhone SE reintroduce le cornici simmetriche nella parte superiore e inferiore, sopra e sotto lo schermo LCD, e riposiziona il pulsante home circolare di cui sentivamo molto la mancanza.

Le cornici sembrano piuttosto spesse e ingombranti e, sebbene possano disturbare quelli più abituati a schermi infiniti, forniscono una presa piacevole che è più che benvenuta durante le sessioni di gioco o altre attività che richiedono di tenere il telefono in mano per un po’ di tempo. Proprio come l’iPhone 8.

Parlando di schermo, entrambi i modelli includono un display LCD multi-touch widescreen da 4,7 pollici (diagonale) con tecnologia IPS e risoluzione di 1334 x 750 pixel a 326 ppi (pixel per pollice), a differenza del modello originale iPhone SE che aveva una risoluzione di 1136 per 640 pixel a 326 ppi: una notevole riduzione di 0,7 pollici per quanto riguarda le dimensioni del display, che ridimensionava il display LCD Retina dell’SE 2016 a 4 pollici. Possiamo affermare che l’SE di prima generazione è stato superato di un bel po’.

Entrambi i telefoni iPhone SE e iPhone 8 sono dotati di supporto per un’ampia gamma di colori (P3) e della tecnologia True Tone di Apple, una tecnologia di visualizzazione introdotta per la prima volta nel 2016. Questa tecnologia abilita una funzione che regola automaticamente il bilanciamento del bianco sullo schermo per adattarsi alla luce ambientale circostante.

Un grado IP67, di protezione contro la polvere e di resistenza all’acqua fino a 1 metro, per non più di 30 minuti, completa i pannelli posteriori puliti ed eleganti.

Sul lato anteriore di entrambi i telefoni c’è uno schermo rettangolare privo di angoli arrotondati, oltre a un sensore di impronte digitali di seconda generazione, integrato nel pulsante Home, noto come Touch ID.

Allontanandosi dal Face ID presente in tutti i modelli, da iPhone X a 11 Pro Max, sia SE 2020 che iPhone 8 hanno, come misura di sicurezza, un sensore di identità a impronta digitale.

iPhone SE 2020 vs. iPhone 8

Haptic Touch su Apple iPhone SE vs. 3D Touch su Apple iPhone 8

Anche se SE continua a mostrare la funzione del sensore Touch ID, 3D Touch non è stato fornito col pacchetto. Invece del 3D Touch intero, il telefono lo ha scambiato con Haptic Touch (tocco con feedback aptico, come il modello iPhone XR).

Il tocco aptico si traduce nella misurazione di quanto il dito si allarga/si appiattisce su una superficie solida. Quando spingi più forte, il dito si allarga di più e crea più connessioni elettriche sul display, e questo viene riconosciuto come una pressione più forte.

3D Touch funziona in modo diverso. Premendo lo schermo, i sensori di capacità dietro il display leggono i cambiamenti di distanza tra il vetro di copertura e la retroilluminazione; hanno quindi una gamma di livelli di sensibilità con cui lavorare e sono in grado di riconoscere e distinguere la pressione più leggera o il tocco da una pressione più forte.

Questo comprende la funzione “Peek and Pop” (sbircia e apri), che permette di aprire un’anteprima di determinati contenuti con una leggera pressione, accedendo al contenuto completo con una pressione più forte.

Altre cose da menzionare sono le pratiche, rapide azioni dalla schermata principale, comode per tutti coloro che amano le scorciatoie, come avviare una fotocamera frontale o aprire un contatto preferito, riprendere uno spettacolo su Netflix. Oltre a Netflix, tra le altre popolari app di terze parti che supportano 3D Touch vi sono Amazon, Instagram, Kindle, Twitter, ecc.

Haptic Touch, con percezione di tipo “premi e tieni”, non garantisce azioni rapidissime e reattive come 3D Touch. Non funziona sulle app della schermata principale come fa 3D Touch, ma, tuttavia, funziona nelle aree del centro di controllo.

Tutto sommato, Haptic Touch sembra meno eccellente e più lento di 3D Touch.

Velocità/prestazioni

Nell’intervallo tra iPhone 8 e iPhone SE 2020 sono passate due generazioni di processori, ecco qual è la più grande distinzione tra i due smartphone.

L’ultima piattaforma hardware introdotta con iPhone 11 e iPhone 11 Pro, chiamata A13 Bionic, ha 8,5 miliardi di transistor ed è costruita su un processore 7nm+. Il chip è in grado di eseguire mille miliardi di operazioni al secondo.

Il chip Apple A13 Bionic integra un processore Hexa-core con 2 core ad alte prestazioni da 2,65 GHz Lightning e 4 efficienti core CPU Thunder da 1,8 GHz, inoltre racchiude 3 GB di RAM in un corpo più piccolo.

D’altro canto, l’iPhone 8 è alimentato dal neural engine del processore A11 Bionic, un design dual-core che esegue fino a 600 miliardi di operazioni al secondo per l’elaborazione in tempo reale.

Le velocità di download sorprendentemente rapide sono a favore di iPhone SE, che ottiene la vittoria quando si tratta di esportare clip in 4K, sebbene batta l’iPhone 8 solo per un pelo. SE (nuovo) è più veloce, il che si traduce in migliorate prestazioni di gioco e prestazioni internet incrementate.

Secondo i dati di Apple, l’A13 di Apple che alimenta l’iPhone SE 2020 è del 40% più veloce del processore A11 dell’iPhone 8.

L’A11 di Apple è ancora un chip piuttosto attuale con una dimensione leggermente più grande del transistor, che raggiunge i 10 nm e 2 GB di RAM (1 GB in meno rispetto a iPhone SE).

Durata della batteria – iPhone SE 2020 vs iPhone 8

Apple è costante nelle specifiche, tra cui la capacità della batteria che è la stessa di iPhone 8, che arriva a 6,96 Wh e può gestire circa 12 ore di utilizzo Internet.

L’iPhone SE, proprio come l’iPhone 8, supporta la ricarica a 18 watt che può dare un grande impulso alla batteria, arrivando al sorprendente 50% in soli 30 minuti quando necessario. La versatilità di ricarica con USB e wireless, inoltre, è sicuramente utile.

Tempi di schermo acceso a confronto:

– iPhone SE 2020: fino a 14 ore di conversazione, circa 12 ore di utilizzo internet, 14 ore di riproduzione video, circa 8 ore di streaming video, 60 ore di riproduzione audio

– iPhone 8: fino a 21 ore di conversazione, circa 12 ore di utilizzo internet, 13 ore di riproduzione video, 60 ore di riproduzione audio

Il principale fattore di differenziazione tra iPhone 8 e il nuovo iPhone SE sono le prestazioni. Detto questo, anche se i due modelli si equivalgono secondo i numeri, una stessa capacità della batteria non equivale alla durata della batteria. Poiché i chip più recenti consumano energia in modo più efficiente, A13 Bionic potrebbe influire sulla durata della batteria di SE 2020 ed estenderla considerevolmente.

Nel complesso, entrambi i modelli di smartphone dispongono di batteria in abbondanza che può durare un’intera giornata, con iPhone SE che prende il comando di poco, qui, grazie a un aggiornamento del processore.

Memoria

Entrambi i telefoni hanno un’opzione di memoria da 64 GB e 128 GB tra cui scegliere, ma il nuovo iPhone SE offre anche una terza opzione da 256 GB, assicurandosi che tu non rimanga senza spazio di archiviazione.

Dispone anche di Wi-Fi 6 e doppia SIM (nano-SIM e una e-SIM), tratti che mancano ad iPhone 8.

Fotocamera posteriore e anteriore

La fotocamera è uno degli aggiornamenti chiave che separano i due modelli, sebbene le specifiche indichino che le fotocamere sono uguali.

iPhone SE è dotato di un allettante sistema di fotocamera con una singola fotocamera da 12 MP con grandangolo 1,8 f che gestisce meglio la gamma dinamica e dispensa immagini più nette e nitide.

Il contrasto sembra più attraente su iPhone 8 e può fornire foto di colore più ricco, mentre SE 2020 illumina le immagini includendo più dettagli in ombra, e crea foto più pulite. Quando si scattano foto di paesaggi, la fotocamera farà vedere maggiori dettagli delle nuvole.

L’iPhone SE utilizza la funzione di stabilizzazione dell’immagine in un modo che rende il risultato significativamente migliore rispetto all’iPhone 8.

iPhone SE offre qualcosa in più, sbloccando la modalità Ritratto sia per la fotocamera principale che per la fotocamera frontale da 7 MP f/2.2 e la funzione Illuminazione ritratto con sei effetti (naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high-key b/n) e in aggiunta funzione smart HDR.

La modalità Ritratto funziona solo su soggetti umani e, come con iPhone XR, non è possibile scattare foto di oggetti in modalità ritratto se non si utilizza un’app di terze parti.

Con obiettivi senza dubbio potenziati, le foto scattate con SE producono immagini con meno rumore, il che altrimenti farebbe apparire le foto notevolmente peggiori.

Entrambe le fotocamere riprendono 4K a 60fps (frame al secondo), il che dimostra che iPhone 8 era in anticipo sui tempi e merita tutti gli elogi possibili. L’iPhone SE si tiene stretta la fotocamera posteriore che supporta una gamma dinamica estesa, per maggiori dettagli in evidenza fino a 30fps.

Il sistema di fotocamere dell’iPhone è progredito da quando l’iPhone 8 ha debuttato, e per l’iPhone SE di seconda generazione, che si affida interamente a una potente piattaforma hardware per le prestazioni della fotocamera, non c’è modo più semplice per sfruttarne i vantaggi.

iPhone SE 2020 vs. iPhone 8

La nostra opinione

Scegli l’iPhone SE se:

  • Hai bisogno di più spazio di archiviazione e 128 GB semplicemente non sono sufficienti
  • Vuoi più prestazioni di alto livello
  • Vuoi le migliori foto possibili
  • Vuoi sostituire il tuo vecchio iPhone saltando l’iPhone 8

Scegli iPhone 8 se:

  • Non hai bisogno di più di 128 GB di spazio di archiviazione
  • Non vuoi usare Haptic Touch
  • Stai facendo l’upgrade da un iPhone più vecchio e desideri un’esperienza simile
  • Non intendi utilizzare il telefono soprattutto per fare giochi 3D o foto
  • Sei un utente Android ma vuoi passare all’ecosistema Apple con un budget limitato per qualche motivo, ad esempio test delle app, per lavoro ecc.

Senza dubbio, iPhone SE sta conquistando la vittoria con le sue prestazioni quotidiane più veloci e la fotocamera migliorata, ma l’iPhone 8 è ancora un’ottima opzione per chiunque decida di sceglierlo.

Il nuovo SE 2020 può essere visto come un aggiornamento di iPhone 8, con chip aggiornato e un miglior software della fotocamera. Tuttavia, iPhone 8 ha dimostrato di essere un prodotto eccezionale: molti acquirenti con un occhio al budget e preoccupati del consumo tecnologico possono intraprendere azioni volte a ridurre i rifiuti elettronici optando per un iPhone 8.